Il Premio Nobel per la Pace 2018

Il 5 ottobre 2018 a Oslo è stato assegnato il premio Nobel per la Pace al ginecologo Denis Mukwege e a Nadia Murad per “i loro sforzi nel porre fine alla violenza sessuale come arma di guerre e di conflitto armato”.

Denis Mukwege è il ginecologo e attivista che ha ripetutamente condannato l’impunità per lo stupro di massa e ha criticato il governo congolese e altri paesi per non aver fatto abbastanza per fermare l’uso della violenza sessuale contro le donne come strategia e arma di guerra. Denis Mukwege ha dedicato la sua vita a difendere queste vittime.

Nadia Murad è una delle circa 3.000 ragazze e donne yazide che sono state vittime di stupri e altri abusi dai miliziani Isis. Gli abusi erano sistematici e facevano parte di una strategia militare.

Questo Nobel arriva a dieci anni dalla Risoluzione 1820 del Consiglio di Sicurezza dell’Onu, che ha stabilito che l'uso della violenza sessuale come arma di guerra e conflitto armato costituisce sia un crimine di guerra che una minaccia alla pace e alla sicurezza internazionale. “Un mondo più pacifico può essere raggiunto solo se le donne e le loro i diritti fondamentali e la sicurezza sono riconosciuti e protetti in guerra”, conclude il comunicato di annuncio del Nobel. “Denis Mukwege e Nadia Murad hanno entrambi messo a rischio la loro sicurezza personale per combattere con coraggio i crimini di guerra e cercare giustizia per le vittime. Hanno così promosso la fraternità delle nazioni attraverso l'applicazione dei principi del diritto internazionale”.

Fonte: ANSA

Ultima modifica il Lunedì, 08 Ottobre 2018 08:55