Terza edizione del concorso sulla migrazione nella regione Euromediterranea

C'è tempo fino al 31 marzo per partecipare alla terza edizione del Migration Media Award (www.migration-media-award.eu), concorso giornalistico finanziato dall'UE, nato su iniziativa dell'International Centre for Migration Policy Development (ICMPD), e che riunisce partner importanti tra cui l'European Asylum Supporter Office (EASO) e il Ministero degli affari esteri maltese.

Anche quest'anno, come negli anni porecedenti, il Migration Media Award premierà fino a 48 storie già pubblicate tra il 15 maggio 2018 e il 31 marzo 2019. I premi consisteranno nel finanziamento da 750 a 7000 euro per la produzione di una seconda storia.

Giornalisti con sede in paesi dell'UE o in Paesi partner dell'UE del Sud possono candidarsi presentando un lavoro giornalistico già pubblicato insieme a una proposta per una seconda produzione. Entrambe le produzioni, reali e futura, devono affrontare uno o più dei seguenti temi nella regione Euro mediterranea: 

- Diaspora

- Migrazione per motivi di lavoro

- Gruppi vulnerabili

- Migrazione legale e irregolare

La domanda dovrà essere presentata  attraverso l'apposito modulo online in una delle 3 lingue del programma di premiazione: inglese, francese o arabo. Le storie in altre lingue della regione Euro mediterranea devono essere accompagnate da una traduzione in inglese, francese o arabo. Possono essere presentate storie nei seguenti formati: video, radio, stampa, online, multimedia e foto.

Il modulo di domanda online e le domande frequenti sono disponibili su www.migration-media-award.eu

Fonte: EASO

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 14 Marzo 2019 09:27